Le vie del marketing sono infinite: assistiamo a casi di imprese provenienti dai settori digitali che si affermano grazie alla pubblicità classica su TV e formati cartacei, incontriamo anche situazioni in cui grandi imprese tradizionali ottengono ottimi risultati realizzando strategie di marketing sui canali online.

Poi ci sono i business locali che sono i veri e propri protagonisti di una rivoluzione del marketing in cui, complici soprattutto gli strumenti digitali come i social media, anche delle realtà di piccole dimensioni e operanti in aree circoscritte, possono mettere in atto strategie e azioni efficaci per far crescere la propria attività.

Tuttavia i dati ci rivelano che sebbene i business locali oggi abbiano accesso ad un’ampia gamma di soluzioni di marketing, queste piccole realtà spesso ritengono di non avere le risorse o le competenze necessarie per intraprendere azioni di questo tipo.

Allora proviamo in questo articolo a fare il punto su come i business locali possono effettivamente far leva sui social media per raggiungere alcuni interessanti obiettivi di marketing.

Contenuti social: qualità vs quantità

Il più delle volte ciò che dissuade la piccola attività dall’adottare i social media, è la paura di non essere in grado di produrre la giusta quantità di contenuti e di non avere a disposizione il tempo necessario per gestire i vari canali. In questo caso i business locali dovrebbero essere guidati da questo mantra: qualità e non quantità, il che significa meno contenuti ma più rilevanti per il proprio business, ma anche post meno frequenti ma piazzati al momento giusto. In quest’ottica è fondamentale dotarsi di un piano editoriale con cui organizzare le diverse pubblicazioni.

 

Considerare l’advertising  

In un recente sondaggio sullo stato del local marketing nel 2017 condotto da Brandmuscle su oltre duemila business locali, tra i risultati emerge un dato molto significativo: mentre il 74% delle piccole imprese afferma di avere una pagina Facebook, solo il 24% fa attualmente ricorso alle inserzioni a pagamento. L’advertising a pagamento è un’opzione che i business locali dovrebbero prendere in considerazione soprattutto alla luce del fatto che, come nel caso di Facebook Ads, esistono degli strumenti pensati anche per loro e mediante i quali è possibile creare delle inserzioni per migliorare la copertura di un’area geografica limitata o per aumentare le visite al punto vendita.

 

L’importanza degli eventi locali

Per quei business il cui pubblico ha una dimensione prevalentemente locale, organizzare degli eventi può essere una buona modalità per farsi conoscere, avvicinarsi alla clientela e costruire anche una comunità d’interesse. Premesso che pianificare e gestire eventi non è cosa semplice poiché subentrano molti fattori tra cui location, allestimento, orari etc., vi starete probabilmente chiedendo quale sia il ruolo dei social media in tutto questo. Ebbene, i social vengono in aiuto prima, durante e dopo l’evento ecco alcuni esempi: su Facebook è possibile creare eventi e mandare inviti; Facebook Live o Twitter sono dei validi strumenti per raccontare “in diretta” ciò che sta accadendo; infine, un video su YouTube o delle immagini su Instagram sono ottimi mezzi per mostrare a chi non c’era cosa si sono persi.

Facebook Messenger